Consiglio dell'Ordine Nazionale dei Tecnologi Alimentari

News - News

Una collaborazione innovativa

27 novembre 2014

Notizie

Una collaborazione innovativa

Il Consiglio dell'Ordine Nazionale dei Tecnologi Alimentari partecipa al gruppo di lavoro finanziato dall'Unione Europea sullo studio dell'accettazione di nuovi prodotti e nuove tecnologie nel settore alimentare.

Si tratta dei progetti "Connection4action-strategie per migliorare la comunicazione tra tecnologi alimentari, scienziati sociali e consumatori" e "Recapt-gestione collaborativa ed innovativa per le nuove tecnologie alimentari".

Nei gruppi di lavoro figurano Università europee di scienze economiche, scienze e tecnologie alimentari, scienze sociali e comportamentali, insieme alle principali associazioni e federazioni del settore produttivo come Food&Drink Europe, EFFoST, ecc.

I motivi che spingono alla collaborazione multidisciplinare sono:
1.    il 70 % della introduzione di nuovi prodotti non va a buon fine.
2.    Barriere di comunicazione tra tecnologi alimentari e altri portatori d’interesse del sistema alimentare.
3.    Nuove tecnologie alimentari sono rifiutate pubblicamente al 100% sulla base delle incomprensioni, paure o diffidenze.
4.    Forte competitività e scarsi ricavi limitano l’opportunità di rispondere a sfide sociali come la salute e la sostenibilità.

Sono state prese in considerazione le seguenti tecnologie alimentari emergenti, applicandole singolarmente o integrate ai vari settori e comparti dei processi produttivi, valutandone costi e benefici:

 

  • Campi Elettrici Pulsanti PEF
  • Utilizzo di Alte Pressioni di Processo HPP
  • Riscaldamento Ohmico
  • Tecniche di testurizzazione ed estrusione
  • Utilizzo di Onde d’Urto  e Ultrasuoni nel Processo
  • Applicazione di Fluidi Supercritici


Queste tecnologie, come pure i prodotti alimentari ottenuti, si esaminano per valutarne i miglioramenti dell'efficienza, per esempio dal punto di vista del risparmio energetico, dell’automazione o dell'applicazione di nuove tecnologie sulla trasformazione e modificazione delle componenti alimentari.

Parimenti per gli aspetti socio comportamentali si indaga sulla risposta del consumatore e del distributore alle nuove tecnologie alimentari, evitando per quanto possibile il fallimento di nuovi prodotti, tendando di prevedere i risultati di mercato e l'efficienza degli investimenti nella tecnologia alimentare.

Esistono dunque degli strumenti messi a disposizione dai due progetti per il tessuto produttivo, con particolare riferimento alle piccole aziende del settore alimentare, che è possibile visionare a questi indirizzi: www.connect4action.eu e www.recapt.org.

 

Torna all'Archivio